blog-title Blog

Blog

The Scuderia Castello introduces you a new “blonde”

The Scuderia Castello is glad to announce it has a new “blonde” on board. A blonde capable to excite men as well giving women satisfaction. It is a craft Pils brewed in a limited edition of only two thousand bottles. Apart from being a beer for connisseurs, The Geese Suite Beer celebrates the 40th anniversary […]

Horse trekking in Maremma

Departure: 18 October 2017 Duration: 4 days
Three days on horseback in Tuscia Viterbese, one of the most suggestive areas of Lazio with ancient villages, castles and greens hills.

Weekly Packages

Even autumn is a good reason to come to Lake Garda. Let yourself be pampered by the hospitality of Scuderia Castello

Sabato 15 settembre, come preannunciato abbiamo festeggiato la fine dell’estate.

La vista mozzafiato da Campei di Fondo

La location – per usare una parola cara a Eleonora, brava cantante dei Kilometro Zero – è stato il Rifugio Campei di Fondo, bellissimo sito che si affaccia su vallate e monti che infondono un senso di pace e serenità come non è possibile trovare tra le strade trafficate di Toscolano, a pochi chilometri di distanza.

Le cibarie ‘mozzafame’ di Campei di Fondo

Gli Dei della montagna hanno dimostrato di gradire l’evento aiutando con una giornata mite e soleggiata. Il resto è stato cura della Scuderia che ha allestito un prelibato banchetto a base di salamella – cucinata “dal” Marco, Gran Maestro della Carne alla Fiamma –, insalata di riso, affettati e formaggi, pane & focaccia, frutta e verdura in abbondanza, vino e birra, buona acqua minerale.

Salamella a go gò

I partecipanti sono arrivati alla spicciolata in modo opposto, anche se a un certo punto la virtuosità di entrambi i gruppi ha coinciso. Da una parte una pattuglia di turisti tedeschi è giunta in auto, compiendo però un cospicuo tratto a piedi. Più tardi sono arrivati gli ‘ecologici al 100%’, a cavallo. Una decina di cavallerizzi accolti al suono della chitarra di Pino – l’altro 50% dei Kilometro Zero – che ha improvvisato l’arrembante sigla di apertura di Bonanza suscitando l’ilarità di chi aveva già raggiunto il rifugio.

Messi i cavalli a riposo nelle stalle non restava che prendere posto e iniziare a godere del ricco buffet. Inoltre corroborati dallo sfondo mozzafiato offerto dalla natura e dall’apprezzato commento sonoro portato in dote dai musicisti.

I turisti tedeschi

Una volta finito di mangiare c’è stato chi si è allontanato dal tavolo per approfittare della bella giornata e sedersi al sole, e a occhi chiusi ‘sentire’ (to feel) meglio la musica o solo ravvivare l’abbronzatura che stava svanendo.

La fine arte del relax tra le montagne

Altri hanno continuato ad alternare applausi a sorsate di vino, dai tavoli riparati dall’ombra verso i quali la musica continuava a fluire piacevolmente, in direzione dei quali il panorama e la natura continuavano a sospingere “buone vibrazioni”.

Poker d’assi: Filomena, Marco, Eleonora, Pino

La festa di fine estate si è conclusa intorno alle ore 17.

I Bonanza pronti al rientro

I cavalleggeri hanno ripreso posto sulle cavalcature, questa volta ‘comandati’ da Giovanni, e si sono diretti verso la Scuderia scomparendo tra gli alberi.

Giovanni (indeciso tra il cavallo e il cane)

Gli altri hanno inforcato le auto.
Tutti felici della bella esperienza.
Tutti contenti di avere fatto nuove conoscenze e di avere trascorso una giornata che è stata un vero e proprio elisir contro lo stress della vita in città.

Certificazione

Anche i cinghiali, che nel loro prossimo grufolare nei pressi del rifugio troveranno un po’ di bucce di prelibato melone gentilmente offerto dalla Scuderia.
Follow by Email
Facebook
Twitter
Instagram