Monte Pizzoccolo ed i suoi dintorni a cavallo

http://scuderiacastello.it/wp-content/uploads/2017/06/P1000291.jpg
News

Il Monte Pizzoccolo rappresenta un grandioso balcone affacciato sul Lago di Garda che da la possibilità di godere di panorami indimenticabili.

L’escursione ha inizio a Gaino per addentrarsi nella Valle delle Cartiere che fu sede di una rinomata tradizione cartaria. Il paesaggio suggestivo e la ricchezza delle testimonianze, che attestano la produzione cartaria di un tempo, fanno di questa Valle uno degli ambienti più originali nel territorio del Parco Alto Garda Bresciano. Dal punto di vista geologico la Valle si distingue per la presenza di ripidi versanti e strette forre frammiste ai ruderi e agli spazi che un tempo appartenevano all’industria.

Il tracciato prosegue tra gli ulivi e le svettanti muraglie delle limonaie.

Su antiche mulattiere si continua a salire per immergersi tra i boschi di castagni e di faggi fino al Passo di Spino (1160 m).

Questo primo giorno prevede un itinerario che si sviluppa in verticale, con un dislivello di 1200m, e senza mai perdere di vista il panorama sul Lago di Garda.

Il secondo giorno si segue un itinerario di tipo più storico immersi nel grandioso paesaggio del Monte Zingla. Qui si attraversano piccoli borghi incastonati nel verde dei boschi, quali Eno e Ceresigno, per poi proseguire lungo un sentiero storico quale quello dei Lodroni.

Per concludere, il terzo giorno, si raggiunge una tra le cime più rappresentative del paesaggio gardesano bresciano: la cima del Monte Pizzoccolo. Da qui si ha un punto di osservazione privilegiato su tutto il Lago di Garda con una vista a 360° che può arrivare fino alle Alpi e agli Appennini.

Questa escursioni di tre giorni comprende il servizio guida lungo tutto il percorso ed il pernottamento presso il rifugio Campei di Fondo dove verranno preparati autentici piatti della cucina locale.

Per prenotazioni ed informazioni contattateci in Scuderia Castello.